Ma se gli alberi piangessero cosa piangerebbero? Di Giorgio Facco

Ma se gli alberi piangessero cosa piangerebbero?
Un libro di Giorgio Facco
Bookstore

Scaled Image
Foto di Copertina di Elena Curotto.

Delitti misteriosi per le strade di Genova. Atroci, descritti con morbosità, sono il tema del libro scritto
dall’esordiente Giorgio Facco.

Tutti i libri meritano di essere letti, non tutti i libri però meritano di avere lettori che arrivano all’ultima pagina. Il libro in questione Ma se gli alberi piangessero cosa piangerebbero? Sono riuscito a finirlo, anche se con qualche difficoltà.

Immagino che l’autore non converrà con questo commento: Facco sceglie di ambientare il racconto a Genova.
L’agente protagonista troverebbe in realtà pochi indizi per capire in quale città il libro è ambientato, non basta citare un poeta come De’ André per comprendere Genova, è una scelta forse scontata, per uno dei simboli della città Ligure che ha però anche altre connotazioni e farle riscoprire non sarebbe affatto male. Non era meglio non citare affatto Genova e lasciare il dubbio al lettore, così magari il genovese si sarebbe ritrovato nella propria città?

Il libro, che è un susseguirsi di morti ammazzati violentemente, con attenzione maniacale, quasi da medico legale. Interessanti le metodologie scelte di volta in volta dall’assassino ma dopo un po’ in realtà stancano, la suspance svanisce nei nebbiosi ragionamenti del protagonista, un agente di polizia che tra una battuta e l’altra scambia con il suo collega. Un protagonista tormentato, che si trova davanti a domande e paure che non sempre riesce a sconfiggere.

Il libro ha di suo una connotazione musicale interessante, sarebbe da chiedere se la scelta delle canzoni citate di volta in volta non sia simile a quella personale dell’autore, che per altro è assolutamente gradevole, quasi da ascoltare in contemporanea alla lettura del libro.

Se siete amanti del Noir ad ogni modo potreste trovare il libro interessante per certi aspetti, si vede che è scritto con passione e siamo sicuri che le opere future di questo 28 enne scrittore saranno più accattivanti.

Follow @positive_mag on twitter for the last updates

0 comments

Leave a Reply