The Future: un film di Miranda July

THE FUTURE
un film di Miranda July

Giovedì 12 aprile ore 21, presso il Giorgione Movie d’essai a Venezia per la prima volta in Italia.

L’Associazione Metricubi presenta, in collaborazione con l’Assessorato alle Attività Culturali del Comune di Venezia e il Circuito Cinema Comunale, e grazie al prezioso contributo di The Match Factory, uno straordinario evento cinematografico: la prima italiana di The Future, l’ultimo film Miranda July, che si terrà giovedì 12 aprile, alle 21, nella sala grande del Giorgione Movie d’essai, a Venezia.
Il film, fino ad ora inedito in Italia, è stato presentato con successo nel 2011 al Sundance Film Festival, e successivamente ha raccolto i favori di stampa e pubblico con il passaggio al Festival di Berlino.

Miranda July, artista e scrittrice, oltre che regista, ha esposto i suoi lavori Museum of Modern Art, al Guggenheim di New York e a due Biennali del Whitney, ed ha partecipato alla Biennale di Venezia del 2009 con Eleven Heavy Things, un’installazione di sculture interattive. I suoi racconti sono stati pubblicati sulle più prestigiose riviste statunitensi, e il suo libro Tu più di chiunque altro (Feltrinelli) è edito in più di 20 paesi. Con The Future è tornata alla regia sei anni dopo il suo primo film, Me and You and Everyone We Know (2005) vincitore del premio speciale della giuria al Sundance Film Festival e di quattro premi al festival di Cannes, compreso il premio Camera d’Or.

The Future ha per protagonisti Sophie (Miranda July) e Jason (Hamish Linklater), giovane coppia che vive in un monolocale e passa la maggior parte del proprio tempo online. Decidono di adottare un gatto malato di nome Paw Paw che, come un neonato, avrà bisogno di cure costanti, ma nonostante le buone intenzioni, sono terrorizzati dall’incombente responsabilità. Nei trenta giorni che li separano dall’arrivo di Paw Paw, decidono di lasciare il lavoro – che odiano – per perseguire i loro sogni, trovandosi a vivere in due realtà sospese e diverse.
Unendo allo storytelling elementi provenienti dall’esperienza artistica di Miranda July, e incorporando fluidamente nella storia il linguaggio visivo della performance e della video arte, The Future è una rappresentazione intima e poeticamente surreale sulle infinite possibilità della vita, le incertezze dell’amore e lo scorrere inesorabile del tempo, la cui percezione secondo la regista segna l’inizio dell’età adulta e, talvolta, un problema. “Si può decidere di non fare nulla, di lasciarsi condurre dalle coincidenze, assecondando l’aspetto spirituale della creatività” – dichiara July – “oppure si può decidere di assecondare il lato interamente determinato dal desiderio d’attenzione e di riconoscimento. Il film parla di questo, della paura del fallimento e del vuoto, del desiderio si fuggire da se stessi e dell’impossibilità di farlo veramente; della difficoltà, delle cose che possono andare perdute e della vertigine agrodolce del vero amore, la prima cosa che mi ha portato a pensare alla finitezza del tempo”.

L’Associazione Metricubi è attiva sul territorio veneziano dal 2008, promuovendo un’attività culturale intensa e costante, fatta di laboratori, incontri, spettacoli teatrali e concerti, e dal dicembre 2010 si è costituito anche come circolo del cinema, distinguendosi per la ricercatezza, l’alta qualità e il carattere innovativo della proposta. Kino³, l’eclettica programmazione curata da Paolo Moretti, si è mossa nei territori cinematografici ibridi all’incrocio tra fiction, documentario, arti visive e performative, dando rilievo e visibilità ad una serie di film che, con la mescolanza di linguaggi e stili e con la ricerca creativa che li contraddistingue, rappresentano la complessità e la contraddittorietà del presente. Il programma ha presentato al pubblico alcune delle pellicole più interessanti degli ultimi anni, lontane per formato e durate dai circuiti di produzione e distribuzione tradizionali – come Amelia di Édouard Lock, Exit Through the Gift Shop di Banksy o The Arbor di Clio Barnard -, uno straordinario numero di prime nazionali, tra cui Trash Humpers di Harmony Korine, e ospitato alcuni dei più importanti registi attivi sul panorama internazionale, Gianfranco Rosi, Pietro Marcello, Laurin Federlein, il gruppo Flatform, Jean Gabriel Périot, Mauro Andrizzi, e Yuri Ancarani.

Giovedì 12 aprile
ore 21.00
Regia e sceneggiatura: Miranda July
Interpreti: Miranda July, Hamish Linklater, David Warshofsky
Produzione: Razor Film, GNK Productions, Film4, in associazione con The Match Factory e Haut at Court, con il supporto di Medienboard Berlin-Brandenburg e Filmförderungsanstalt.
USA | Germania, 2011
v.o. inglese, sottotitoli italiano

Cinema Giorgione – sala A
Cannaregio 4612 – Venezia
proiezione unica
biglietto tariffa unica € 5.00
ingresso vietato ai minori 18 anni
prevendite presso la biglietteria del Cinema Giorgione a partire da venerdì 6 aprile

CONTATTI:
Paolo Moretti – curatore programmazione cinematografica Metricubi
335 1279642
Annalisa Grisi – responsabile comunicazione Metricubi
340 9695402

Metricubi
Campiello delle Erbe 2003 (Campo San Polo) – Venezia
ingresso riservato possessori tessera Arci
www.metricubi.org

Follow @positive_mag on twitter for the last updates

You may also like

0 comments

Leave a Reply